Tisane, infusi e decotti Stampa Email

Tisane, infusi e decotti

Le tisane, preparazioni erboristiche per eccellenza, possono essere composte sia da singole piante che da miscele di piante diverse. In questo caso si usa un'erba principale chiamata "Remedium Cardinale", un'erba adiuvante "Adjuvans" e infine le erbe con funzione di  correttori "Remedium corringes".

Le tisane si differenziano ulteriormente, a seconda del metodo seguito nella preparazione, in infusi, decotti e macerati. Tre diverse metodologie che hanno in comune l'estrazione dei principi attivi sfruttando l'effetto solvente dell'acqua sia calda che fredda.

Ma quali sono le procedure da seguire, per estrarre correttamente dalle piante le sostanze in grado di aiutare il nostro organismo? Per gustare un'ottima tisana, vediamo come si differenziano le diverse tecniche di preparazione.

• INFUSO
Questa preparazione si usa per estrarre i principi attivi delle parti più delicate e tenere delle piante: fiori, foglie, steli. Mettere il composto in un recipiente preferibilmente di ceramica o vetro (evitare i metalli) e versare sopra acqua precedentemente portata ad ebollizione. 
Mescolare con delicatezza e coprire per evitare la volatizzazione delle sostanze aromatiche. 
Il periodo d'infusione generalmente di 7-10 minuti, varia a seconda della specie utilizzata.
Si consiglia di non superare il periodo specificato nella preparazione, nella camomilla per esempio un'infusione troppo prolungata potrebbe produrre un effetto contrario a quello desiderato. 
Filtrare, pressando bene il composto e consumare appena possibile. Per addolcirlo se si desidera usare miele, fruttosio o zucchero di canna.

• DECOTTO
Ideale per estrarre i principi attivi dalle parti dure della pianta: radici, semi, corteccia, legno.
I componenti opportunamente frantumati vanno immersi in acqua fredda e portati lentamente a bollore, continuando la cottura per un periodo variabile a seconda delle piante utilizzate, tra i 5 e i 30 minuti. Spegnere il fuoco, coprire e lasciare decantare per circa 15 minuti, filtrare pressando bene il residuo.
La decozione è una modalità d'estrazione molto usata dalla medicina tradizionale cinese.

I decotti e gli infusi sedativi vanno presi una o due prima di andare a dormire.

• MACERATO
Questa preparazione si usa nel caso di piante con principi attivi particolarmente delicati e termolabili, sottoposti a calore perdererebbero le benefiche proprietà!
Il composto viene immerso in acqua fredda, coperto e lasciato macerare per diverse ore, a seconda del tipo di pianta.
Trascorso il corretto tempo di macerazione, filtrare e consumare.

Pubblicato il 15 Marzo 2013.

 
Cerca - Contenuti
Cerca - News
Cerca - Link web

Seguici su ...

Facebook-1 twitter 1  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Youtube-1

Banner-Books

Banner-App

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies tecnici necessari al suo buon funzionamento. Per saperne di più sui cookies e su come eliminarli, leggi la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies per questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 

 © 2013 Morfeo nella Rete | Privacy & Note Legali | Powered by Blue New Media - Milano | Contatti | Mappa del Sito

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies tecnici necessari al suo buon funzionamento. Per saperne di più sui cookies e su come eliminarli, leggi la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies per questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information