Donne e uomini, sogni diversi? Stampa Email

Donne e uomini sogni diversi?

Lo afferma uno studio dell’Università di Montreal, in Canada, condotto da Antonio Zadra e Geneviève Robert ricercatori del Dipartimento di Psicologia e pubblicato di recente sulla rivista scientifica Sleep.

La ricerca si è basata sulla raccolta di quasi 10 mila racconti onirici e sullo studio comparativo dei racconti annotati dai 572 partecipanti in un diario dei sogni.
Sono stati analizzati in particolare 253 incubi e 431 brutti sogni che evidenziano come la paura non è sempre un fattore predominante ma spesso lascia il posto ad altre emozioni primarie come tristezza, confusione, disgusto, frustrazione, impotenza…

Negli incubi l'aggressione fisica è uno dei temi prevalenti insieme alle preoccupazioni per la salute, alle minacce e alle atmosfere inquietanti, come descritto in questo racconto memorizzato con gli altri in un grande "deposito dei sogni" presso il Dipartimento di Psicologia dell'UdeM:  "Sono in un armadio. Una striscia di stoffa bianca mi sta costringendo a rannicchiarmi. Invece di vestiti, ci sono grandi e grotteschi animali imbalsamati con orride smorfie e occhi sporgenti. Sono appesi e si dimenano verso di me. Mi sento in trappola e spaventato. "

Rispetto al contenuto dei sogni o incubi si è notata una differenza di genere: infatti nelle donne i temi dei conflitti interpersonali (ostilità, umiliazione, rifiuto, menzogna…), che hanno comunque prevalso nei brutti sogni, erano presenti il doppio rispetto agli uomini e la struttura "narrativa" vedeva come partecipanti i familiari o altre persone presenti nella loro vita reale.
Mentre nei sogni degli uomini gli incubi erano spesso caratterizzati da disastri, calamità naturali, guerre e infestazioni d'insetti, tutti ambientati in contesti non sociali e con persone sconosciute.

Anche per quanto riguarda i sogni a tematica sessuale si notano delle differenze.
Il professor Zadra, che ha portato avanti uno studio anche in questo settore, fà notare, come riportato dal Guardian, che: "la maggior parte dei sogni sessuali delle donne sono o con il proprio partner attuale, un partner passato, o qualcuno che conoscono nella vita reale. Nei sogni degli uomini, i personaggi che tendono a sognare sono interamente inventati, persone che non esistono."

Il dottor Zadra è un convinto sostenitore dell'idea che i sogni sono un'estensione del nostro stato di veglia e attraverso questa ricerca si può affermare che i sogni, incubi e brutti sogni sono parte ed espressione dello stesso processo emotivo. Resta da capire se i brutti sogni svolgono la funzione di simulare potenziali eventi minacciosi con l'intento di migliorare la capacità del sognatore di riconoscere ed quindi evitare le minacce della vita reale, o se scaturiscono da qualcosa di ancora più profondo, ma questo dilemma alla prossima ricerca!

Pubblicato il 30 Aprile 2014

 
Cerca - Contenuti
Cerca - News
Cerca - Link web

Seguici su ...

Facebook-1 twitter 1  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Youtube-1

Banner-Books

Banner-App

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies tecnici necessari al suo buon funzionamento. Per saperne di più sui cookies e su come eliminarli, leggi la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies per questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 

 © 2013 Morfeo nella Rete | Privacy & Note Legali | Powered by Blue New Media - Milano | Contatti | Mappa del Sito

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies tecnici necessari al suo buon funzionamento. Per saperne di più sui cookies e su come eliminarli, leggi la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies per questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information